Pretesto. «Da Lignano all’Austria, percio ci siamo comprati la sedile del nostro bene»

Pretesto. «Da Lignano all’Austria, percio ci siamo comprati la sedile del nostro bene»

Eva e Armando oggidi sulla “loro” sedile – in cordiale concessione della gente

Quando Eva e Armando insieme i loro paio figli hanno presuntuoso in quanto il abituale aveva intento di rifare l?arredo cittadino, non hanno avuto dubbi adesso quell?oggetto molto prediletto fa bella fiera di loro nel vivaio della loro domicilio adiacente verso Vienna e «tutti si vogliono adagiarsi sopra» .Andiamo verso Lignano, in quel luogo ci sono tante tedesche», dice Armando Agostini all’amico Renzo Ceccato nell’estate del 1971. Scherza Armando, 19 anni, un cammino per autostop e paio settimane con velario per mezzo di l’amico di una vita di fronte. Scherza, bensi mediante quella perlustrazione c’e non so che di profetico fine li, verso Lignano Sabbiadoro una bionda che parla germanico l’ha conosciuta sicuramente e poi l’ha addirittura sposata. Lei e austriaca sopra realta, non tedesca, ma l’amore non teme una striscia diversa, specialmente in quale momento per innamorarsi sono due ragazzi.

E chi avrebbe scommesso sulla pretesto d’amore in mezzo a un italiano 19enne e un’austriaca 16enne? Loro paio, Armando e Eva, e parecchio e bastato per ritrovarsi 50 anni dopo verso Lignano, sulla stessa panchetta sulla quale si erano seduti la crepuscolo del originario incontro. Occasione la panchina non e ancora con piazza Ursella, tuttavia all’entrata del serra della duo, per Austria e questa e una racconto d’amore lunga (fin’ora) modo periodo. Armando lo dice: «Se dovessi preferire una donna di servizio oggidi, sceglierei arpione mia moglie» e sentendo come parla del loro antecedente coincidenza e agevole credergli. «La sera del 12 agosto nella piazza di Lignano c’era musica e si ballava. Noi abbiamo immediatamente notato queste due ragazze bellissime, presso verso loro c’erano ed i genitori (di Eva)». La consorte interviene: «Gia dal originario espressione ho capito, Armando mi ha colpita immediatamente – e continua – ci hanno invocato il numero dell’ombrellone (c’era ancora un’amica unitamente me) a causa di venirci per afferrare, ciononostante non credevamo ci trovassero. La litorale era abile e noi quel celebrazione eravamo anche arrivate in ritardo. Invece loro erano li ad aspettarci».

Eva e convinta, «non e un avvenimento perche ci siamo incontrati, doveva succedere cosi», e riguardo a appena facessero verso urlare mediante quei coppia ragazzi italiani ride: «Io e la mia amica avevamo un effemeride (che ho adesso) sul che scrivevamo non molti parola verso farci intuire da loro, non frasi intere ragione non eravamo capaci, – e dice – ma fra giovani ci si capisce nondimeno per un qualunque modo».

Appresso la inizialmente sera Eva e Armando non si sono oltre a lasciati verso i coppia giorni successivi, andavano verso agitarsi, passeggiavano, si incontravano sopra rena e prima di tutto sulla sedile per centro Ursella. Dopo le vacanze sono finite, Eva e tornata mediante Austria e Armando e andato a Trieste attraverso l’anno di attivita militare. Ora si sono incontrati una seconda turno, per Pasqua del 1972. I genitori di Eva avevano deciso di trascorrere alcuni periodo di vacanze mediante Italia e che razza di luogo migliore di Trieste in farlo? Prima e alle spalle il loro aiutante incontro i coppia non si scritti spesso, «ho tenuto tutte le nostre letteratura, sono sopra una pacco in questo momento per residenza – racconta Eva. – Lui solo non parlava britannico e unitamente il teutonico evo ancora peggiore. A me l’italiano invece piaceva e mi sforzavo di scrivergli nella sua lingua».

Eva e Armando 50 anni fa verso Lignano Sabbiadoro – a causa di gentile favore della parentela

Competente l’anno di stimolo Armando e partito per l’Austria, una sola bagaglio e tante speranze. La gente di Eva lo ha accolto mediante abitazione, «i miei genitori erano tanto aperti», dice lei e poi paio anni, nel 1974, i coppia ragazzi si sono sposati. Non hanno solo niente affatto trascurato la panchina di Lignano e ci hanno portato ancora volte figli e nipoti: «Le nostre nipotine una acrobazia si sono sedute in quel luogo e mi hanno detto: ‘Dai nonna facci una foto verso controllare mezzo saremo entro 30 anni’».

Di anni, dal passato caso, ne sono passati piuttosto 50 e quando la pariglia ha presuntuoso affinche la foro dell’amata allenatore sarebbe stata rinnovata, ha comandato al citta di poterla rilevare. Permesso concesso, ora la panchina fa bella esposizione confinante a Vienna nel paradiso dei coniugi Agostini e pare in quanto porti occasione, «tutti si vogliono adagiarsi sopra», dice Eva. A portargliela e governo un fedele della paio giacche ha un mobilificio poco indifferente da Lignano. L’ha caricata sul furgone e calibro per Wiener Neustadt, 500 chilometri ancora a tramontana, sopra Austria. Negli anni il loro legaccio si e indurito e sono diventati inseparabili anche nel sforzo. «Avevamo una piccola attivita – racconta Armando –vendevamo al sfumatura abito e calzature. Mia coniuge periodo il mio sostegno svelto, andava e durante Italia a rifornirsi i capi affinche ci servivano». E scherza: «Ha addirittura appreso il gergo veneto». Un nozze, due figli, Lisa e Luca e coppia nipoti, attraverso Armando «l’innamoramento e il originario passo attraverso organizzare un riparo vicino il che razza di accrescersi totalita, dopo nondimeno bisogna spuntare il particolare spirito e dare valore l’altro».

Eva e Armando oggi circondati da figli e nipoti – in cortese autorizzazione della famiglia

Aggiunge: «La circostanza si costruisce, non e una corpo celeste giacche ti cade addosso». E sulla sposa aggiunge: «Lei e brava per verniciare, una colf straordinario giacche si spende in gli prossimo ed e modesta, sincero?». Eva ride e si schermisce: «Tutti hanno un attitudine, io ho scoperchiato di saper fare delle cose che forse prossimo non sanno fare». Tornando al sposalizio ci tiene a rimarcare: «Sono devoto e la fede mi ha sempre consegnati sicura della fatto per mezzo di mio compagno, di nuovo nei momenti di accesso. Persona eccezionale ci ha aiutati, non perche siamo bravi, ma affinche lui e buono». Osservanza cosicche l’ha agevolazione ad stringere un progetto della sua circoscrizione ecclesiastica affinche aiuta le famiglie povere del Burundi per sostenersi frugalmente. All’epoca di il lockdown ha realizzato braccialetti e collane perche ha dopo venduto nella societa della sua citta. Unitamente il provento sono state acquistate 222 capre, una attraverso famiglia e quasi il verso dello spendersi per gli estranei sta preciso qua, come dice la stessa Eva: «Per me e conveniente assegnare anche qualora non ricevo».

دیدگاهتان را بنویسید

نشانی ایمیل شما منتشر نخواهد شد. بخش‌های موردنیاز علامت‌گذاری شده‌اند *

منوی اصلی